Autore: Dorothee Enskog
Pubblicato: 21 Maggio 2013
Bäckerei-Konditorei Hug AG

La Bäckerei Hug nel XXI secolo con la 5a generazione

L'azienda di Lucerna è nota per il pane integrale Luzerner Sauerteigbrot. "Ci siamo affermati perché ogni generazione ha saputo rinnovarsi, ma sempre nel solco della tradizione", spiega il CEO Paul Philipp Hug.

Mentre i panifici di quartiere chiudono uno dopo l'altro, la Bäckerei Hug si espande. Secondo dati forniti dall'Associazione mastri panettieri e confettieri svizzeri (PCS), negli ultimi dieci anni il numero di panifici in Svizzera è diminuito di quasi il 20 percento. 

"Ogni generazione successiva ha tentato di reinventare il business, facendo i conti con le sfide della propria epoca", dice Paul Philipp Hug per spiegare come la sua panetteria, fondata 136 anni fa dal trisnonno Joseph Hug-Meyer, sia riuscita a prosperare fino alla quinta generazione. "La tradizione abbinata all'innovazione è probabilmente un aspetto essenziale del nostro successo a lungo termine".

Dalla consulenza manageriale al pane 

Hug assume la funzione di CEO nel 2009, a 31 anni, subentrando a suo padre. "Volevo avere libertà d’azione per poter decidere autonomamente sullo sviluppo a lungo termine dell'azienda", dice Hug, che sino a quel momento aveva lavorato presso The Boston Consulting Group. "Si è trattato di una opportunità irripetibile che solo pochi hanno la fortuna di avere. Non potevo lasciarmela sfuggire, così ho deciso di accettare la sfida". Da allora si è impegnato a traghettare l'impresa nel XXI secolo, soprattutto investendo in nuovo macchinari, rendendo più efficienti i processi operativi dell'azienda, introducendo un nuovo sistema enterprise resource planning (ERP), nonché modernizzando le tecnologie dell'informazione e comunicazione (Ict). 

"Ci siamo anche concentrati sul marketing, ritoccando il logo aziendale e lanciando nuovi marchi", aggiunge Hug. Molto meno piacevole è stato dover chiudere le sedi non redditizie. "Il margine di utile del settore si è drasticamente assottigliato negli ultimi due decenni. Il nostro modo di mangiare e fare la spesa è cambiato radicalmente, quindi abbiamo aperto nuovi punti vendita in sedi strategicamente importanti come le stazioni ferroviarie, facendo leva sui numerosi pendolari di passaggio".

1000 prodotti offerti 

La Bäckerei Hug sforna oltre 1000 prodotti diversi che variano nel corso dell'anno. "Facciamo diversi tipi di pane, cioccolatini, dolci e crostatine. Ma uno dei nostri prodotti più tipici è il Luzerner Sauerteigbrot, un pane integrale composto da due pezzi uniti. Due anni fa abbiamo anche registrato il nuovo marchio Grobian per un nuovo tipo di pane cotto senza lievito di birra, composto solo da farina biologica, acqua e sale marino. Ci vogliono 72 ore per sfornare questo pane lievitato naturalmente e a lunga conservabilità", spiega Hug. "Lucerna è una città piccola. Dobbiamo offrire un'ampia gamma di prodotti per soddisfare le esigenze di tutti i nostri segmenti di clientela". L'azienda ha attualmente 20 punti vendita, inclusi 6 caffè e ristoranti, che generano due terzi degli utili della Bäckerei Hug. Un altro terzo è frutto di forniture business to business, vale a dire a ospedali, mense, dettaglianti, grossisti e ristoranti. Con oltre 150 clienti commerciali al giorno, la Bäckerei Hug è nella top ten dei maggiori panifici commerciali in Svizzera. L'azienda dà lavoro a 30 panettieri. Tuttavia la maggior parte dei 280 collaboratori della Bäckerei Hug è composta da commessi.

Per espandersi è necessaria una massa critica 

Nell'industria del pane le dimensioni sono cruciali e con un fatturato annuo di circa 30 milioni di franchi svizzeri, la Bäckerei Hug non raggiunge ancora la necessaria massa critica. "È per questo motivo che abbiamo chiesto un finanziamento alla Credit Suisse Entrepreneur Capital SA. Stiamo usando il loro sostegno per crescere", sottolinea Hug. Attualmente l'azienda è presente in quattro cantoni, Lucerna, Nidvaldo, Zugo e Zurigo dal 2013. "Intendiamo aprire nuovi punti vendita a Zurigo. Ha un mercato molto più esteso degli altri cantoni e quindi stiamo già cercando sedi adeguate", dice Hug. L'obiettivo è aprire quattro nuove sedi a Zurigo nei prossimi anni, oltre a quella di Schmiede Wiedikon, la cui inaugurazione è fissata a maggio 2013. Un ulteriore progetto di crescita, annunciato ad aprile 2013, è un accordo di distribuzione con Pistor, una cooperativa svizzera specializzata nell'acquisto di prodotti per panifici. "Questa cooperazione ci permetterà di accedere a molti nuovi clienti in tutta la Svizzera, riducendo contemporaneamente i nostri costi", rileva Hug. Ora la priorità della Bäckerei Hug è l'espansione del suo team della vendita, in modo da poter soddisfare l'aumento della domanda previsto in seguito all'accordo con Pistor.